Sei anni di Flixbus in ItaliaSi festeggia debuttando anche in Brasile




L’ex start-up tedesca spegne sei candeline in Italia, dove ha effettuato il primo viaggio il 18 luglio del 2015. A bordo della corsa inaugurale Milano-Venezia c’era anche Andrea Incondi, direttore generale della filiale italiana, all’epoca trentenne. Sei anni dopo, Flixbus continua a consolidare la propria rete, puntando anche sui piccoli e medi centri del paese con la finalità di valorizzare il patrimonio nazionale e decongestionare i flussi di visitatori in un’ottica di sostenibilità.

Incondi, oggi responsabile dello sviluppo di Flixbus oltre che nel nostro paese anche in Bulgaria e Romania, ha dichiarato: “Promuovere il territorio creando valore aggiunto per le comunità e incentivare, presso i viaggiatori, la scelta di soluzioni di trasporto sostenibili per scoprire il paese: questa rimane la nostra priorità in Italia. D’altronde, da un lato ci tocca constatare troppo spesso la mancata valorizzazione di un patrimonio dal potenziale immenso. Dall’altro, le conseguenze drammatiche del cambiamento climatico ci ricordano che una svolta green nello stile di vita non può essere rimandata. Sei anni fa abbiamo accettato una sfida importante: contribuire a rivoluzionare la mobilità in Italia per veicolare un cambiamento in questa direzione. A oggi, ci hanno già seguito oltre 20 milioni di persone, e siamo certi che questo numero sia destinato a crescere ancora”.

Flixbus consolida inoltre la partnership col servizio d’accompagnamento offerto dall’App Ugo, disponibile per i suoi viaggiatori senior, con disabilità o mobilità ridotta che possono quindi ottenere assistenza nella salita e discesa dagli autobus, negli spostamenti da e verso la fermata di partenza o arrivo e nella gestione dei bagagli.

Entro la fine dell’anno, poi, i bus verde fluo cominceranno a solcare le strade anche dell’America Latina, a cominciare dal Brasile, dove il settore è stato appena liberalizzato. Nel paese carioca, che è destinato a rappresentare una tappa cruciale nell’ambito dell’espansione globale della rete Flixbus, è già all’opera un team guidato da Edson Lopes per lanciare le prime tratte. André Schwämmlein, amministratore delegato di FlixMobility e co-fondatore dell’azienda, ha dichiarato: “Ci aspettiamo che la liberalizzazione del settore in Brasile porterà con sé importanti opportunità per noi e, di conseguenza, benefici per le comunità locali, che potranno accedere a nuovi servizi di trasporto collettivo convenienti e green, nella direzione di una mobilità più sostenibile. Dal lancio di Flixbus, sempre più paesi hanno riconosciuto il potenziale di un mercato animato da una sana concorrenza, decisivo per garantire a tutti e in ogni momento un’esperienza di viaggio ottimale, e speriamo che molti altri possano fare lo stesso presto”.

Partner